Tutti gli articoli di admin2

Thomas Mann: “La montagna incantata”

La montagna incantata Doveva essere un romanzo breve che raccontasse in chiave sottilmente umoristica la vita nei sanatori montani contro la tubercolosi, di cui l’autore aveva fatto esperienza accompagnandovi la moglie. Ben presto, però, il libro ha forzato la mano, come ricordato dallo stesso Mann, diventando opera richiedente lunghi anni di lavoro sino a trasformarsi nel poderoso (e ponderoso) ritratto di un mondo al tramonto, ovvero la società borghese che uscirà modificata nel profondo dal primo conflitto mondiale.
I tratti originari si notano ancora soprattutto nei primi capitoli, con l’arrivo del giovane ingegnere amburghese Hans Castorp per una visita di tre settimane al cugino Joachim e la sua introduzione ai riti quotidiani e alla varia umanità del lussuoso luogo di cura. Come quella che doveva essere una veloce parentesi nell’esistenza del protagonista muta in un lunghissimo soggiorno di sette anni, la natura del libro cambia: il sorriso dello scrittore è riservato quasi in esclusiva agli inciampi del suo personaggio mentre ne viene descritta la vicenda in un romanzo di formazione spirituale – quanto di tedesco c’è in questo… – staccato in buona parte dalla comune quotidianità. Continua la lettura di Thomas Mann: “La montagna incantata”

Piacenza-Alzano Cene 1-0

Piacenza, 3 novembre 2013 – Stadio L. Garilli.

Per quaranta minuti, la scopa nuova scopa effettivamente meglio, con il Piacenza che dà l’impressione di avere una disposizione più funzionale e prova a esprimere un gioco accettabile, addirittura con il pallone rasoterra. Poi, però, la squadra si va affievolendo: solo una sensazione alla fine del primo tempo che diventa una certezza nella ripresa, in cui i biancorossi non riescono a ripartire, restando per lunghi tratti in balia dell’avversario.
Si parte con la sorpresa Milani davanti alla difesa (il giovanotto, mai in campo con Viali, finchè ne ha disputa un’ottima partita, però la sua presenza costringe al sacrificio di Cavicchia per le astruse regole sugli under) mentre Bovi si piazza dietro alle punte: ai loro fianchi ci sono Colombo e Orlandini, davanti i due attaccanti giocano vicini e paiono intendersi bene. Dopo neppure cinque minuti, Bovi lancia Marrazzo in affondo sulla destra, cross di un niente troppo arretrato per De Vecchis che prova la torsione, ma manda la palla alta; al decimo i ruoli si invertono e arriva il vantaggio. Questa volta è Orlandini a spedire De Vecchis verso Lazzarini: l’attaccante si allarga trascinando fuori il portiere e sul cross a mezza altezza Marrazzo colpisce al volo per il suo ottavo centro stagionale.
Peccato solo che, nel prosieguo, le due punte si divorino le occasioni, entrambe sviluppatesi ancora a destra, per chiudere, con ogni probabilità, la partita: Continua la lettura di Piacenza-Alzano Cene 1-0