Il Piacenza batte l’Arzachena (2-1) facendo il pieno di punti e fiducia (www.sportpiacenza.it)

Il Piacenza massimizza che meglio non poteva il doppio turno in casa, batte anche l’Arzachena e si ritrova a 7 punti – uno in più della passata stagione dopo la quinta giornata – vedendo svanire di colpo (quasi) tutte le problematiche mostrate nelle prime due domeniche. E’ corretto dire che l’impressione è quella di una squadra che ancora fatica in mediana, tuttavia è altrettanto doveroso dire che i tre di centrocampo questa volta hanno fatto vedere molte giocate interessanti. Della Latta ha fornito la sua miglior prestazione da quando è in biancorosso – ma ci sono ancora troppi palloni persi – anche Scaccabarozzi (assist per la seconda rete) pian piano sta mollando gli ormeggi, mentre Morosini, Masciangelo e Di Cecco sono ormai tre garanzie. Davanti si registra la seconda rete consecutiva di Romero e dietro, sebbene i tre centrali a volte rischiano di prendere delle imbarcate, Fumagalli è quasi spettatore non pagante (molto è dovuto all’imprecisione degli ospiti).
Insomma il Piacenza migliora di settimana in settimana, ora però è atteso dal primo esame di maturità domenica prossima in casa della Lucchese per capire quanto questa squadra sia in grado di crescere.
La sorpresa di giornata è l’impiego di Nobile – dopo tre panchine consecutive – nella formazione di partenza, il giocatore riprende il suo posto al fianco di Romero, per il resto confermato il 3-4-2-1 che sette giorni fa aveva superato l’Arezzo con la variante legata a Scaccabarozzi che si alza sulla linea della trequarti.
Il Piacenza prende in mano le operazioni fin da subito e dopo 10’ Sbardella, ingenuamente, stende Morosini in piena area; rigore che lo stesso centrocampista non sbaglia aprendo di fatto la gara (1-0) ma da sottolineare è la bella azione sull’asse Della Latta-Masciangelo. Al 15’ ancora Della Latta in manovra: profondità di prima intenzione per Nobile che brucia il marcatore ma si fa deviare la conclusione in angolo. Al 33’ brivido anche per gli emiliani: la punizione di Curcio deviata dalla barriera costringe Fumagalli al colpo di reni per spedire la palla in corner. Bella combinazione prima del riposo tra Di Cecco e Scaccabarozzi, cross perfetto del centrocampista per Masciangelo che di testa impegna Ruzittu.
Giusto al 45’ il direttore di gara su segnalazione dell’assistente indica il dischetto per l’Arzachena (Curcio cade in area colpito da Pergreffi), il dieci ospite si presenta dagli undici metri ristabilendo la parità. La rete dà coraggio ai sardi ma la ripresa si apre con l’occasione che Romero costruisce per Nobile: tapin sotto misura e Ruzittu si ritrova la palla tra le mani deviando la conclusione. L’Arzachena reagisce (65’) con Sanna che si divora il vantaggio, gli ospiti inseriscono la terza punta Vano e il Piacenza inizia a imbarcare acqua nella fase difensiva.
E’ un filtrante illuminante di Scaccabarozzi a rimettere la partita in discesa per gli emiliani (70’): passaggio con il contagiri in mano per Romero che in diagonale fredda Ruzittu.
L’Arzachena non ci sta e si conferma squadra quadrata che darà del filo da torcere a tutti, Franzini capisce che è il momento di tenere il risultato e toglie Nobile (bene al rientro) per Segre a infoltire la mediana. Vano giganteggia in area piacentina e sfiora il pareggio di testa (occasione d’oro) ma il Piacenza di oggi ha trovato quadratura e capacità di sofferenza, incamera la seconda vittoria consecutiva lanciandosi nel migliore dei modi verso la trasferta in casa della Lucchese la sera del 1 ottobre.

Giacomo Spotti

PIACENZA-ARZACHENA 2-1

PIACENZA: Fumagalli, Di Cecco, Pergreffi, Masciangelo, Silva, Nobile (36’ st Segre), Romero, Della Latta, Bertoncini, Morosini, Scaccabarozzi. A disposizione: Lanzano, Mora, Pederzoli, Ferri, Bini, Carollo, Masullo, Castellana, Zecca. All.: Franzini.
ARZACHENA: Ruzittu, La Rosa, Bonacquisti, Piroli, Nuvoli, Curcio, Sanna, Peana, Casini (33’ Lisai), Bertoldi (18’ st Vano), Sbardella. A disposizione: Cancelli, Maestrelli, Aiana, Arboleda, Taufer, Russu. All.: Giorico.
ARBITRO: Fontani di Siena (assistenti Fontemurato di Roma 2 e Salama di Ostia Lido)
RETI: 12’ pt rig. Morosini (P), 45’ pt rig. Curcio (A), 24’ st Romero (P)
NOTE – Spettatori: 375 paganti, 1174 abbonati. Giornata soleggiata. Campo in buone condizioni di gioco. Ammoniti: Casini, Pergreffi, La Rosa. Recuperi: 1’ pt e 4’ st. Corner: 2-5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *