Il Piacenza sbaglia l’impossibile e perde anche a Cuneo (1-0). Ora è crisi vera per i biancorossi (www.sportpiacenza.it)

Sprofondo Piace. Cuneo doveva essere il riscatto dopo il kappaò interno contro il Monza, invece l’ex Viali rifila lo scherzetto e grazie al gol di Dell’Agnello condanna gli emiliani all’ottava sconfitta in campionato. Il tutto con vista play out, ormai non più uno spettro lontano ma una seria minaccia, soprattutto se la squadra continuerà su questa falsariga, sprecando l’impossibile sotto porta e partendo costantemente con l’handicap di almeno un gol subito. Ci si può aggrappare al campo, alla sfortuna. Ma la verità è che gli alibi sono finiti. E se la squadra può fare prestazioni come quelle di Livorno, diventa lecito pretendere più di così. Specie contro un avversario come il Cuneo, generoso, ben messo in campo, ma che ha traballato non poco quando il Piacenza, dopo lo schiaffo del gol subito, si è finalmente deciso ad aumentare il ritmo.
La partita è stata intensa, fisica, giocata tutta sui rimbalzi e le seconde palle. Del resto intorno al campo dello stadio di Cuneo c’era ancora la neve, ormai divenuta ghiaccio, accumulatasi durante le nevicate di inizio dicembre. Il terreno era molto pesante e per Piacenza e Cuneo non è stato certo facile esprimere gioco. Alla discesa in campo, Franzini continua con il suo ritrovato 4-3-3, una formazione già vista a Livorno con il tridente Franchi, Romero, Corazza. Di fronte il Cuneo degli ex William Viali, Galuppini e Testoni. Squadra al terz’ultimo posto in classifica, ma capace negli ultimi due turni di pareggiare a Carrara e battere il Siena nel recupero.
Per il Cuneo è subito minaccioso Cristini. Il Piacenza risponde con Romero, che si libera bene ma il suo tiro dal limite è parato da Stancampiano. Gli uomini di Viali potrebbero segnare altre due volte, ma una paratona di Fumagalli e un ottimo intervento di Masciangelo impediscono a Dell’Agnello di sbloccare il risultato. C’è anche il Piacenza, tuttavia, che è pericoloso sia a sinistra, sull’asse Mascingelo-Corazza, che a destra con le sovrapposizioni di Mora. Proprio sui piedi di quest’ultimo parte un tiro sul quale Stancampiano letteralmente si supera. E’ stata questa la più grande chance del primo tempo per i ragazzi di Franzini.
L’equilibrio si sblocca subito dopo il rientro dagli spogliatoi. La difesa pasticcia, Pergreffi si assopisce e un pallone vagante capita sui piedi di Dell’Agnello che in diagonale fa secco Fumagalli per l’1-0. La reazione del Piacenza c’è e due minuti dopo Corazza, su suggerimento delizioso di Scaccabarozzi, si divora il gol del pari calciando addosso al portiere. Ci prova anche Romero: murato dalla difesa. Gli emiliani con il passare dei minuti alzano di molto il baricentro, ma si fermano sempre all’ultimo passaggio. Franzini corre ai ripari: fuori Mora per Di Cecco, dentro Zecca per uno spento Franchi. A giocare contro la voglia di pareggio degli emiliani c’è anche il terreno, che peggiora sempre di più. Stancampiano fa il fenomeno ancora su Corazza, che devia a botta sicura – da zero metri – un diagonale di Zecca.
Fioccano le occasioni: Masciangelo va via sulla sinistra, cross spizzato da Romero per Della Latta che tira, irrompe di nuovo Romero, ma sull’esterno della rete. Clamoroso. Franzini prova addirittura Bini in attacco, che per poco non riesce a timbrare il pari. Il Piacenza ci prova fino all’ultimo dei minuti di recupero, ma ogni buona intenzione s’infrange nel gelo di Cuneo. Un gelo che entra nelle ossa quando si guarda la classifica.

Marcello Astorri

CUNEO – PIACENZA 1-0

CUNEO: Stancampiano; Cristini M. (31’ st Provenzano), Conrotto, Boni; Baschirotto, Cristini A., Gerbaudo, Rosso, Testoni (18’ st Pellini); Galuppini (18’ st Zamparo), Dell’Agnello (43’ st Martino). A disposizione: Bambino, Giraudo, Genovese, Anastasia, Secondo, Provenzano, D’Agostino, Maresca. All. Viali

PIACENZA: Fumagalli; Mora (25’ st Di Cecco), Pergreffi, Silva, Masciangelo; Segre (45’ st Bini), Della Latta, Scaccabarozzi (41’ st Pederzoli); Corazza, Romero, Franchi (25’ st Zecca). A disposizione: Criscione, Lanzano, Di Cecco, Ferri, Bini, Carollo, Bertoncini. All. Franzini

ARBITRO: Fontani di Siena, assisenti Santi di Prato e Lenza di Firenze.

RETI: 8’ st Dell’Agnello (C)

NOTE: giornata fredda, ma soleggiata. Campo in discrete condizioni. Corner: 8-6. Ammoniti: 25’ st Mora, 39’ st Rosso, 48’ st Silva. Espulsi: nessuno. Recuperi 4’ pt e 5’ st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *